Jeremy Pelt Quintet, per una serata di jazz mozzafiato

Sarà ospite del Jazz Cat Club lunedì 9 febbraio al Teatro del Gatto di Ascona

ASCONA - È davvero una all-star band di primissimo piano quella messa assieme da uno dei migliori trombettisti della scena jazz contemporanea, il newyorkese Jeremy Pelt, artista di 38 anni acclamatissimo dal grande pubblico e dalla critica statunitense che si esibirà in concerto, ospite del Jazz Cat Club, lunedì 9 febbraio alle 20.30 al Teatro del Gatto di Ascona.

Nato in California nel 1976, Jeremy Pelt si dedica alla tromba già nei primissimi anni di scuola. Dopo aver completato la famosa Berklee College of Music di Boston, giunge a New York nel 1998 ed immediatamente si mette in luce come uno dei più interessanti musicisti jazz della sua generazione, suonando al fianco di star del jazz di ieri e di oggi come Jimmy Heath, Frank Foster, Ravi Coltrane, senza dimenticare Wayne Shorter.

Jeremy Pelt gode oggi di una meritatissima fama e popolarità. Proclamato “Rising Star” della tromba per cinque anni consecutivi dal prestigioso Downbeat Magazine e dalla Jazz Journalists Association, portato su un palmo di mano dal leggendario critico e produttore americano Nat Hentoff, Pelt è solista di spicco in varie band, tra le quali la Roy Hargrove Big Band, The Village Vanguard Orchestra, l’ensemble di Lewis Nash o The Cannonball Adderley Legacy Band con Louis Hayes. In qualità di leader, Pelt ha registrato una decina di album e ha girato il mondo con le sue varie formazioni, apparendo in molti importanti festival jazz e sale da concerto.

La band con cui viene al Jazz Cat Club nell’ambito di un tour europeo è una delle migliori che sia possibili ascoltare oggi, tutta formata da vere stelle del jazz. Un concerto insomma da non perdere. Pelt si esibirà con una formazione comprendente Peter Washington al basso (già ammirato quest’anno al Jazz Cat nella all-star band di George Robert), Danny Grissett che è considerato una delle più interessanti e personali voci pianistiche del momento, il celebre vibrafonista Steve Nelson (meglio noto per la sua lunga collaborazione con Dave Holland) e dal grande Bill Stewart, batterista impostosi sulla scena internazionale nei cinque anni trascorsi con la band di John Scofield tra il ‘90’ e il ’95 e oggi richiestissimo (Joe Lovano, Larry Goldings Trio fra le sue tante collaborazioni).

Insomma una serata mozzafiato di jazz mainstream contemporaneo, in grado di fondere sapientemente tradizione e modernità.

I biglietti del concerto (sostenuto da BancaStato, AET, Canton Ticino e da la Regione Ticino, sono in vendita a 30 CHF (15 CHF studenti) alla cassa serale, dalle ore 19.00. I biglietti prenotati vanno ritirati entro le ore 20.00. Apertura porte del Teatro ore 20.00. I posti non sono numerati. Per prenotazioniinfo@jazzcatclub.ch oppure telefonare allo 078 733 66 12 (dall'Italia +41 78...).